Il CONCETTO DI RIABILITAZIONE

Per “Riabilitazione” si intende quella serie di “interventi che mirano allo sviluppo di una persona, al suo alto potenziale, sotto il profilo fisico, psicologico, sociale, occupazionale ed educativo, in relazione al suo deficit fisiologico od anatomico ed all’ambiente” (cit. fonte OMS)

In Fondazione Cà d’Industria l’attività riabilitativa occupa un posto preminente nella cura degli ospiti, col fine primario di consentire a ciascuno il raggiungimento della miglior qualità di vita possibile.

Questo risultato viene perseguito sia intervenendo per ridurre il più possibile il deficit che rende disabile una persona, sia cercando di mantenere integre il più a lungo possibile le capacità residue negli individui a rischio disabilità, tenendo sempre presenti i bisogni individuali ed il contesto sociale ed ambientale, spesso caratterizzati dalla presenza di fattori tipici della terza età, quali patologie, alterazioni dello stato cognitivo, ridotte condizioni funzionali, atteggiamento psicologico ecc., che rendono più difficoltoso il percorso da seguire.

L’ACCOGLIENZA E PRIME FASI DELLA RIABILITAZIONE

All’ingresso dell’ospite l’équipe socio sanitaria valuta ciascuno per le proprie competenze, le necessità immediate da soddisfare.
Prendendo in carico il paziente, le fisioterapiste imposteranno il progetto riabilitativo valutando le condizioni funzionali (motorie e posturali), forniranno gli ausilii dove necessario concordando con il medico di reparto l’eventuale necessità di effettuare una visita con il consulente fisiatra.
Il progetto riabilitativo, specifico per ciascun ospite, viene quindi sviluppato in collaborazione con tutta l’équipe socio-assistenziale e, successivamente, condiviso anche con i familiari dell’ospite all’interno del Piano di Assistenza Individualizzato (il cosiddetto P.A.I).

 

L’ATTIVITÀ RIABILITATIVA NELLE STRUTTURE

L’attività riabilitativa si svolge prevalentemente nella palestra attrezzata di struttura, nella quale si effettuano trattamenti personalizzati, oppure all’interno dei nuclei di permanenza in base alle condizioni del paziente ed al suo progetto riabilitativo.
Si organizza inoltre,  all’interno dei reparti, la ginnastica di gruppo per dare l’opportunità a tutti gli ospiti, a seconda delle loro possibilità e del gradimento, di poter partecipare, favorendo una risposta agli stimoli anche per chi mostra un basso livello di reattività sia in termini motori ma anche psicologici e cognitivi.
E’ possibile utilizzare i servizi di fisioterapia in regime di ricovero temporaneo che presso il centro diurno.